ODE A BIOSHOCK

Un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce.

Spesso non siamo noi a scegliere la storia, ma è la storia che sceglie noi. Spesso siamo coinvolti in situazioni, fatti, avvenimenti che semplicemente non ci appartengono, da cui tuttavia non possiamo sfuggire senza un diretto intervento. Spesso in queste situazioni crediamo di avere il completo controllo di noi stessi. Ma in realtà non è così. Non facciamo altro che agire per istinto o per una sensazione di inevitabilità che ci pervade, che ci opprime, come se la nostra stessa azione fosse l’unica scelta che abbiamo. Azione o stasi.

Continua a leggere “ODE A BIOSHOCK”

Annunci

STAR WARS – GLI ULTIMI JEDI, ASPETTATIVE ALTE

Fin dal momento in cui mi sono svegliato stamattina, ho un chiodo fisso in testa: cosa mi posso aspettare dal film di Star Wars di stasera? Ho prenotato i biglietti da 2 mesi, precisamente il giorno in cui si sono aperte le prevendite del mio cinema di fiducia. Continua a leggere “STAR WARS – GLI ULTIMI JEDI, ASPETTATIVE ALTE”

HORIZON ZERO DAWN – RECENSIONE [SPOILER FREE]

Questo post è totalmente inaspettato, non perchè non sapessi di doverlo fare, ma perchè per oggi avevo programmato altro. Eppure, le mie emozioni sono talmente forti ed intense che voglio metterle subito nero su bianco, esprimere al 100% cosa mi ha trasmesso Horizon Zero Dawn durante la mia avventura immerso nel suo universo.  Continua a leggere “HORIZON ZERO DAWN – RECENSIONE [SPOILER FREE]”

FORTNITE: CONSIGLI PER PRINCIPIANTI

Per chi vivesse su una montagna senza internet, la nuova parola d’ordine nel multiplayer online è Battle Royale, e oggi non si può dire Battle Royale senza parlare di Fortnite, divertente, coloratissimo e soprattutto FREE-TO-PLAY. Ma come approcciarsi al multiplayer senza morire nell’animo ogni volta che si viene fraggati (ma che ne sanno i 2000 dei frag)? Ecco un piccolo tutorial con i miei consigli principali. Continua a leggere “FORTNITE: CONSIGLI PER PRINCIPIANTI”

GAME STORY – RELAX

Ok, avevo detto che il post di oggi sarebbe stato su Bloodborne. Chiedo perdono, ma come dice il buon Caparezza, mi contraddico così spesso che questo fa di me una persona coerente. C’è una buona ragione se oggi non parlerò di Bloodborne, e non è a causa del chierico belva che mi sta facendo morire una volta dietro l’altra in maniera davvero imbarazzante, bensì perchè negli ultimi giorni ho provato, e finito, un gioco che mi ha davvero shockato per svariati motivi. Parliamo del gioco dell’anno 2012, Journey. Continua a leggere “GAME STORY – RELAX”