LORENZO IL MAGNIFICO – RECENSIONE

Perchè non ne ho parlato prima?

Non vi capita mai di avere la sensazione di ripetervi spesso? A me capita quotidianamente, specialmente quando parlo di videogiochi: ho sempre la sensazione di aver già detto determinate cose, quando poi in realtà spesso e volentieri, le ho dette solamente nella mia testa. Invece ci sono altre volte in cui si ha davvero qualcosa di nuovo di cui parlare, e semplicemente non ci viene in mente. Questo è il caso di oggi, perchè dopo mesi di gioco, finalmente parlo di Lorenzo il Magnifico.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (5)


Premessa e ambientazione

In primis, Lorenzo il Magnifico è un gioco da tavolo ideato in Italia, che non fa male, e ambientato proprio nella Firenze rinascimentale dei De’ Medici. C’è tanta Italia in questo gioco e questa è una caratteristica che si fa apprezzare. Lo scopo finale del gioco è riuscire ad ottenere più influenza degli altri giocatori, risultando così la famiglia più importante di Firenze. Stando sempre attenti a non farsi scomunicare, ovviamente.

Scopo del gioco

Il gioco è estremamente longevo, in quanto la meccanica di preparazione della partita stessa, mischia le carte in tavola ad ogni sessione. In più, a scombinare ulteriormente il gameplay, c’è il lancio dei dadi che viene fatto soltanto una volta a turno ed è valido per tutti i giocatori, in modo che fortuna o sfortuna non influiscano eccessivamente sul risultato finale. È un gioco in cui pianificazione, ragionamento e gestione saggia delle risorse, giocano un ruolo fondamentale, probabilmente più che in ogni altro titolo provato recentemente.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (1)


Regole base

Avrete i vostri famigliari, 4 da piazzare in varie caselle sulla plancia di gioco; a seconda dello spazio occupato potrete appropiarvi, pagandone il costo, di un edificio di produzione, di un terreno, compiere un’impresa, oppure arruolare una personalità. Queste 4 alternative, vi daranno dei bonus immediati, dei bonus attivabili attraverso un’azione di raccolta o di produzione, oppure bonus a fine partita. Le risorse che dovrete gestire sono oro, legno, pietre e servitori, spendibili per aumentare l’efficacia dei vostri famigliari. La gestione di queste risorse diventerà fondamentale mano a mano che la partita entrerà nel vivo; infatti più andrete avanti, più le carte che vi consentiranno di avere bonus sempre migliori, costeranno care in termini di risorse. Averne una buona scorta, o un buon metodo per raccoglierle velocemente, diventa quindi fondamentale. Dovrete stare attenti allo stesso tempo al vostro supporto verso il Papa. Infatti ogni 2 turni (le partite in totale ne durano 6) scatterà il rapporto in Vaticano; se non avrete sufficienti punti fede, verrete scomunicati, ricevendo così un malus pesante per il resto della partita. In più avrete anche da gestire la vostra potenza militare, che vi consentirà di espandere il vostro controllo su più terreni e che vi garantirà a fine partita punti vittoria extra. Ovviamente è impossibile in poche righe riassumere nella totalità la complessità delle regole di questo gioco.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio!


Contro

Infatti se proprio dobbiamo trovare una pecca a questo titolo, è sicuramente la complessità; vi serviranno infatti svariate partite per iniziare a comprendere tutti i simboli presenti sul tabellone e sulle carte da gioco, così come saranno necessarie anche per comprendere al meglio le meccaniche vincenti. Insomma, non spicca propriamente per immediatezza come titolo.

Lo consiglio?

È un gioco che consiglio assolutamente a tutti, ma in particolar modo a giocatori che vogliono fare uno step rispetto alla media dei giochi da tavolo che oggi possiamo trovare sugli scaffali. Sicuramente, come già detto, non è un gioco “rilassante” e spensierato, quanto piuttosto un titolo in cui serve attenzione e pianificazione, anche in base alle mosse che fanno gli altri giocatori. Molto bello, probabilmente non per tutti, sicuramente non il miglior titolo con cui iniziare a giocare, tuttavia un must-have in ogni archivio ludico che si rispetti.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (3)


 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...