QUOTA 8000

Come 8000? Vai sull’Everest?

So cosa state pensando, ma voglio fermarvi immediatamente: no, non voglio scalare nessuna montagna. Ho a malapena la forma fisica che mi consente di fare i 400 metri che separano casa mia dalla Coop con le borse della spesa piene. Questo dovrebbe già dirla tutta. Con “Quota 8000” non intendo metri o qualsiasi altra unità di misura tradizionale, bensì punti.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (3)


Salto di qualità

Facciamo un passo indietro; non ho mai nascosto, anzi, la mia passione per i giochi da tavolo e, nello specifico, per Warhammer. Così, visto lo spazio richiesto già solamente per giocarci, ho deciso un mesetto fa di costruire un tavolo apposito per le mie partite, o meglio, una sorta di scocca da posizionare sul tavolo che già possiedo, per renderlo delle dimensioni ufficiali richieste da regolamento. A questo scopo ho anche acquistato un tappeto in tessuto plastico impermeabile, tipo quello dei mousepad, già texturizzato con un terreno misto. Aggiungiamoci degli elementi scenici incredibili realizzati dal mio compagno di sventure da tavolo, e il risultato finale è qualcosa di davvero sublime. Un tavolo da veri professionisti. Un tale salto qualitativo nelle nostre battaglie, andava necessariamente celebrato con un giusto scontro epico, uno di quelli da aggiungere al proprio Curriculum Vitae da generali da tavolo. E così è stato.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio!


Preludio

Per prima cosa, avremmo dovuto scegliere il tipo di battaglia da fare. Visto che volevamo rendere la faccenda parecchio epica, abbiamo optato per uno scontro a coppie, a 2000 punti a testa, per un totale di 8000 punti sul campo di battaglia. Insomma, roba di un certo spessore, contando che solitamente 2000 punti si usano per giocare 1vs1. Ovviamente gli abbinamenti sarebbero stati casuali, fatti grazie ad un lancio di dado. Le 4 armate erano Flesh-Eater Courts, Nightaunt, Stormcast Eternals e Sylvaneth, quindi due armate di Morte e due dell’Ordine. Se mi segui su Instagram, saprai che io avevo Flesh-Eater. Inutile dire che, per coerenza, ho proposto immediatamente un abbinamento per grande alleanza, quindi classico Morte vs Ordine. Purtroppo i giocatori dell’ordine non erano molto d’accordo, reputandosi in svantaggio. Così siamo andati al sorteggio, e il caso ha voluto che fosse proprio Morte vs Ordine l’abbinamento designato.

Ecco le liste della contesa

Screenshot_20190329-123503.jpg

Screenshot_20190329-121855.jpg

screenshot_20190329-121908.jpgscreenshot_20190329-121901.jpg


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (1)


Preparazione della battaglia

Noi non morti già ridevamo sotto i baffi, sentendoci la vittoria praticamente in tasta, mentre dall’altro lato del tavolo, Stormcast sudava freddissimo, e Sylvaneth si preparava a dover fare un lavoro doppio. E subito ci ha messo in difficoltà proprio la regina dei boschi, piazzandoci due boschi proprio in mezzo alla nostra zona di schieramento. La battaglia si sarebbe svolta seguendo le regole della missione “Battaglia del passo”, su 5 turni di gioco. Avrebbe vinto chi, alla conclusione dei turni designati, avrebbe avuto più punti vittoria, assegnati da 4 obiettivi posizionati sul campo di battaglia.

Inizio delle ostilità

Con lo schieramento completato, noi morti ci siamo resi subito conto che le 4 Baliste di Stormcast con Lord-Ordinator al seguito, potevano presentare un grosso problema dalla distanza, specialmente per una fazione che non ha armi da tiro. In più, Sylvaneth contavano tra le proprie fila Drycha, che come armi da tiro non scherza affatto, specialmente contro unità medio-grosse. Iniziando noi la battaglia, puntavamo subito a prendere i due obiettivi al centro del tavolo, per costringere l’ordine a ingaggiarci in corpo a corpo, fase in cui sapevamo di essere nettamente superiori alla nostra controparte. Così abbiamo fatto: io con i miei Ghoul ho preso un obiettivo, mentre i Chainrasp del mio alleato hanno preso l’altro. La battaglia ci sembrava già in discesa.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio!


Controffensiva

Arrivato il turno di ordine però abbiamo subito capito che le cose non sarebbero state molto semplici: loro potevano contare su un gran numero di maghi, tante armi da tiro pesanti da sostenere e specialmente uno Spirit of Durthu praticamente impossibile da tirare giù con armi convenzionali. I turni si susseguono senza particolari stravolgimenti, finchè in un attimo di distrazione nostro, nei pressi dei boschi posizionati nel nostro terreno di schieramento, si materializzano proprio lo Spirit of Durthu, 20 Sequitors e un Treelord Ancient; l’Ordine era passato all’offensiva pesante, anzi, pesantissima. Fortunatamente, nessuna delle 3 unità riesce a caricare nello stesso turno e questo ci consentirebbe di prendere le distanze da quel contingente mortale. Però decidiamo invece di sfruttare l’occasione a nostro vantaggio, e carichiamo noi di tutta risposta sulle loro unità. Scontro acre in cui il Treelord muore, un paio di Sequitors vengono abbattuti e Durthu viene ridotto palesemente in fin di vita. Molto meglio del previsto. Con questo turno ci siamo sentiti già la vittoria in tasca, avendo respinto l’offensiva più devastante che i nostri avversari potevano lanciarci addosso.

Twist

Mai cantare vittoria prima del tempo. Proprio nel momento in cui Morte sembrava poter schiacciare l’Ordine, successe la cosa più inaspettata della partita: doppio turno per Ordine! Con due turni di iniziativa ai nostri avversari, senza che ci venisse concessa la possibilità di rimettere in campo i nostri soldati non-morti, senza possibilità di reagire in alcun modo ai loro attacchi, abbiamo visto il nostro vantaggio azzerarsi completamente, finendo quasi in una situazione di svantaggio, in cui avremmo avuto più vantaggi combattendo in maniera conservativa piuttosto che andando all’attacco a testa bassa. La partita era cambiata, e mancava ancora molto alla conclusione: l’unica cosa che si poteva fare era cercare di portarla a casa giocando d’astuzia.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (1)


Battute finali

All’ultimo round, la situazione era a nostro completo svantaggio: l’ordine aveva totalizzato 20 punti vittoria, mentre noi eravamo fermi a 18. Per riuscire ad ottenere quei 3 punti ci serviva riconquistare un obiettivo a centro tavolo, fattibile vista la quantità ancora discreta di unità che avevamo in quella zona del campo, e allo stesso tempo riconquistare l’obiettivo nella nostra zona di schieramento, in quel momento controllato proprio da Drycha. Tutto quel che poteva arrivare nei pressi dei due obiettivi, è stato mandato, tutte le armi a nostra disposizione impiegate per quell’ultima disperatissima carica della speranza. O si vinceva o si perdeva, tutto in un turno. Se con Drycha la faccenda era abbastanza scontata, essendoci un’infinità di nostri modelli contro un modello singolo, l’obiettivo a centro tavolo era protetto da un’unità di Dryad. Con una carica poderosa e una fase in corpo a corpo decisiva però potevamo fare il colpaccio. Così abbiamo fatto e così siamo riusciti a vincere, ma solamente per 1 punto.

Vittoria finale!

La partita si conclude 21 a 20 punti vittoria in favore di Flesh-Eater e Nightaunt, con le armate Ordine che tuttavia erano decisamente messe meglio, più numerose e più agguerrite delle nostre. Una battaglia davvero epica, in cui nulla è stato ovvio fino alla fine. Durata della battaglia vergognosamente lunga: abbiamo iniziato a schierare alle 15.00, mentre l’ultimo dado è stato tirato alle 22.30. Si, ci siamo fermati per cenare.

Conclusioni di fine giornata

Questo era esattamente il genere di battaglia che cercavo quando ho iniziato questo hobby, una di quelle battaglie in cui non conta solamente la forza bruta (campo in cui avremmo vinto tranquillamente noi di Morte), ma anche fortuna, astuzia e a volte un pizzico di follia. Non mi sono mai stancato tanto per un gioco da tavola, e non sono mai stato tanto felice di essere distrutto a fine giornata, ma vittorioso.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio! (3)


 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...