POKÈMON SWORD & POKÈMON SHIELD: PERCHÈ MI FANNO PAURA

Pokèmon è un franchise di punta di Nintendo

Negli anni i videogiochi di Pokèmon hanno saputo ritagliarsi una fetta sempre più importante all’interno di Nintendo per importanza sia a livello di riconoscibilità che a livello economico. Dal semplice JRPG per bambini, il franchise ha saputo trasformarsi fino a diventare uno dei prodotti di punta del colosso giapponese. Talmente importante, da dare ai giochi Pokèmon il compito di prolungare la vita delle console Nintendo. Basti pensare all’uscita dell’ultima coppia di titoli (Ultrasole e Ultraluna) per 3DS, quando Switch era sul mercato da quasi un anno.


Sostieni il blog acquistando da qui le tue NERDate ad un prezzaccio!


Innovazione e tradizione

Da buoni giapponesi, quelli di Game Freak hanno sempre saputo coniugare alla perfezione le meccaniche tradizionali dei giochi Pokèmon, a novità costanti ed importanti. L’introduzione del sesso e della possibilità di far accoppiare i Pokèmon, le Mega-evoluzioni, le Mosse Z e gli ultra varchi…insomma, ogni generazione ha avuto una sua meccanica distintiva, che poi si è andata a consolidare nelle generazioni successive.


9


Punto di rottura

Ci siamo tutti illusi nell’ormai lontano 2016, quando per i 20 anni dei giochi Pokèmon, furono annunciati Pokèmon Sole & Luna, giochi che, a detta degli sviluppatori, dovevano essere una rivoluzione, un autentico punto di rottura con il passato. Meccaniche nuove, giochi praticamente irriconoscibili! Tutti noi fan della serie, abbiamo vissuto quasi un anno immersi in un hype sconsiderato per i titoli. Quando uscirono però, presto tutti si resero conto che l’idea di rivoluzione giapponese, è molto distante da quella occidentale. Meccaniche identiche semplicemente cambiate nell’aspetto “estetico”, una trama traballante e una delle generazioni peggio concepite a livello artistico, resero subito la coppia una delle più odiate della serie principale di giochi. Con l’uscita un anno dopo di Ultrasole e Ultraluna, provarono a sistemare le cose, ma ormai il danno era fatto.


7


E qui arriviamo al Nintendo Direct

Perchè da fan, il Direct di presentazione di Pokèmon Sword & Shield mi ha terrorizzato e ha abbattuto tutto l’hype che avevo per questi giochi? Per poche semplici ragioni.

Grafica

Prima tra tutte, l’aspetto grafico: “Ma come? La grafica del trailer era spettacolare! La migliore mai vista in un gioco Pokèmon!!”. Sticazzi. Prima cosa, mai un gioco Pokèmon era stato portato su una console così potente come Switch (anche se molto inferiore a livello prestazionale rispetto alle concorrenti). L’aspetto grafico è sicuramente migliorato drasticamente, ma a quale costo? Quel che voglio dire è: cos’hanno sacrificato per rendere tutto 3D a questo livello? Mi direte “Ma il grosso l’avevano già fatto con i Let’s Go!”. Vero, ma un conto è realizzare graficamente gli sprout di 151 Pokèmon, un conto è realizzarne più di 800, tenendo conto anche dei nuovi esemplari. Per esperienza, quando un gioco punta molto sulla grafica, è perchè è carente in qualche altro campo. Ma soprattutto, ce n’era davvero bisogno in un gioco Pokèmon di una grafica del genere? Se la risposta è si, non hai capito nulla di questo gioco.


4

Tutto nuovo, ma tutto vecchio

Quel che mi aveva fatto storcere il naso alla presentazione di Pokèmon Let’s Go Pikachu & Eevee, era la nuova meccanica di incontri casuali di mostri selvatici e il sistema di cattura degli stessi. Una volta provato con mano però, quel sistema non solo funziona bene, ma è anche stramaledettamente attuale e funzionale, molto più che la classica meccanica farmosa e noiosa all’esasperazione da JRPG classico dei vecchi titoli. Perchè tornare indietro, quando tutta la fanbase ti ha promosso quella meccanica? Lo sanno solo Archeus e quelli di Game Freak. L’idea del giro delle isole di Sole & Luna era effettivamente una minchiata; infatti da quel poco che si è visto, penso che ci sarà un ritorno al classico sistema di palestre e medaglie, e non è un male. Tuttavia mi chiedo a che sia servito a questo punto il lancio dei titoli Let’s Go se, apparentemente, tutte le buone novità introdotte sono state abbandonate, rimanendo così fini a se stesse. Davvero incomprensibile.

Novità generazionale

Come già accennato prima, ogni generazione porta con se una nuova meccanica di gioco che la distingue da tutte le altre. Diciamocela tutta; le ultime due generazioni, specialmente la sesta, ha completamente stravolto il sistema di battaglia, introducendo la mega-evoluzione (generalmente apprezzata) e le mosse Z (generalmente odiate). Questa estremizzazione nell’inserimento di nuove meccaniche a volte forzate, mi spaventa non poco. Non sono contro le novità, ma queste devono essere coerenti con l’ambiente e la storia del contesto in cui le vai ad inserire. Ho sinceramente paura di scoprire quale sarà la meccanica distintiva di questa ottava generazione, in un panorama in cui onestamente non vedo margini di espansione ulteriore. Ma sicuramente alla Game Freak hanno più idee di me, per cui mi affido alla loro esperienza.


1

Minigiochi e pubblico di riferimento

Questa, come quella di prima, non sono propriamente paure che sono nate vedendo il teaser, ma che nutro già da tempo, specialmente dopo Pokèmon Ultrasole/Ultraluna. Attualmente, qual’è il pubblico di riferimento per i giochi Pokèmon? Difficile da dire, perchè se da un lato è ovvio che i titoli continuino a strizzare l’occhio ai giocatori di vecchia data (come me), dall’altro sembra che tutte le novità che vanno ad introdurre siano pensate per un pubblico decisamente più giovane (come mio nipote di 7 anni che ha iniziato a giocare con i Let’s Go). Eppure se ripenso a Rosso e Blu, ad Argento e Oro, quelli erano giochi pensati si per intrattenere ragazzini di 8/9 anni, ma risultavano un intrattenimento sincero anche per gli adulti. Alcune zone puzzle, come la Silph S.p.A. o la palestra di Smeraldopoli, sono piccole perle in grado di mettermi in difficoltà oggi, figurarsi 20 anni fa. Non capisco davvero a chi vogliano vendere i giochi Pokèmon; ovviamente la risposta è “A tutti!”, ma non si può rendere un gioco semplice in modo che anche un bambino lo capisca, ed avvincente anche per un adulto allo stesso tempo. La scelta è fondamentale, e continuare a viaggiare con un piede in due scarpe, non può che far male all’intero franchise.

In conclusione…

…comprerò Sword e Shield al Day 1, anzi, conoscendo Amazon romperanno il Day 1 consegnando un giorno prima, come successo con Sole/Luna. Ci giocherò e poi mi lamenterò, finendo con dire che non comprerò mai più un gioco Pokèmon. Succede così ad ogni generazione dalla terza in poi; tutte le volte ci ricasco, e ne sono felice. Questo non toglie che da anni le mie speranze di vedere un titolo Pokèmon all’altezza di quei capolavori che furono le prime 3 generazioni (e dopo anni anche la quarta l’ho rivalutata moltissimo), si affievoliscono titolo dopo titolo. E comunque rimango sorpreso dal notare che l’unico titolo di cui non posso lamentarmi, anzi, che sono molto felice di aver giocato, è proprio Let’s Go Pikachu. Un titolo non canonico, un remake/reboot della prima generazione, con meccaniche non canoniche…ed è bello! Mi ha ridato la voglia di giocare a Pokèmon!


5


Come sarebbe il mio gioco Pokèmon ideale?

Questa è una bella domanda, perchè tutti sono capaci a criticare, ma pochi lo fanno argomentando, e ancora meno danno una propria alternativa a riguardo. Bene, voglio farlo anche io! Nel podcast di domenica voglio proprio parlare di questo: come dovrebbe essere il gioco di Pokèmon perfetto secondo me. Un bell’argomento, che avrei voluto trattare già in precedenza, senza trovare mai l’occasione adatta. Ora direi che non c’è momento migliore per farlo. Ci sentiamo domenica dunque!


8


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...