HORIZON ZERO DAWN – RECENSIONE [SPOILER FREE]

Questo post è totalmente inaspettato, non perchè non sapessi di doverlo fare, ma perchè per oggi avevo programmato altro. Eppure, le mie emozioni sono talmente forti ed intense che voglio metterle subito nero su bianco, esprimere al 100% cosa mi ha trasmesso Horizon Zero Dawn durante la mia avventura immerso nel suo universo. 

Parto dicendo che Horizon non è sicuramente il videogioco perfetto: ha molte pecche, tra cui posso sicuramente mettere il doppiaggio e la “recitazione” dei personaggi principali ed alcune scelte stilistiche. Il sistema di dialogo è semplicemente assurdo, l’alternanza di primi piani su chi parla, intervallati da primissimi piani e gestualità completamente casuali fanno perdere completamente ogni briciolo di credibilità. In più le scelte che il gioco mette a disposizione sono l’espediente più finto che ci possa essere, essendo totalmente ininfluente sceglierne una piuttosto che l’altra. Infine il doppiaggio è semplicemente senza anima, inadeguato ad un gioco che, pur non arrivando da una major software house, è stato presentato, commercializzato e trattato come una tripla A in piena regola. Inoltre se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i, le meccaniche di gioco risultano un po’ ripetitive a lungo andare.

Tuttavia, questi difetti sono piccoli confrontati ai pro che questo gioco presenta: innanzi tutto non posso non mettere un punto esclamativo grosso come l’intero blog sul mondo di Horizon. Semplicemente WOW!

Non sono amante di questi titoli post-apocalittici, che finiscono tutti per prendere spunto dalla serie Fallout somigliandosi inevitabilmente, ma questo mondo è davvero immersivo, uno dei pochi che viene voglia di esplorare solo per il gusto di farlo, per curiosità più che per trovare i vari collezionabili del caso. Ben fatto, ben curato, molto vario e per nulla dispersivo: praticamente perfetto.

Passando ad Aloy, protagonista dell’avventura, non sono pienamente soddisfatto della sua “interpretazione”. Sa essere carismatica e vera protagonista della scena, non mi fraintendete, ma specialmente all’inizio della trama, le sue motivazioni sono piuttosto deboli. Non voglio spoilerare nulla, ma sicuramente arrivati ad un certo punto non condividerete una “scelta” di Aloy, perchè è semplicemente in contraddizione con quel che è stata fino a quel momento. Tuttavia il suo personaggio funziona molto bene, ed è il primo personaggio donna di un videogioco che non mi dà l’idea di essere protagonista per una sorta di riscatto di genere.

La trama principale è decisamente avvincente, sicuramente molto intrigante e che porta l’attenzione a temi estremamente d’attualità. Non ho ancora avuto modo di completare tutte le quest secondarie, ma sono certo che daranno un quadro più completo della quest principale. Da un certo punto di vista, la narrazione di questo titolo ricorda vagamente i Souls-Like; la trama principale è comunque messa in palese evidenza, però ci sono tanti punti oscuri che si possono colmare solamente attraverso un’analisi completa di tutti gli indizi nascosti che si trovano all’interno del mondo. E da qui si torna alla curiosità che ci colpisce durante l’avventura, voglia di saperne di più, voglia di capire come una civiltà in grado di creare macchine si sia ridotta ad uno stato poco più che primitivo.

Parliamo anche per un attimo del lavoro incredibile di design alla base di questo gioco; abiti, edifici, fisionomia dei personaggi, armi ma soprattutto le macchine…raramente sono rimasto visivamente così colpito da un gioco, e specialmente quest’anno. Uno dei pochi giochi di cui comprerei più che volentieri un artbook.

Infine una considerazione personalissima: raramente quando gioco ad un titolo di questo tipo, che richieda questo impegno in termini di tempo, continuo a giocarci oltre alla fine della storia principale. Non amo il backtracking, se non strettamente necessario. Questo titolo ha però qualcosa in più, la stessa struttura del mondo di gioco è in se un gioco nel gioco: cacciare le macchine, lootare le componenti per creare equipaggiamenti migliori, le mini-quest secondarie di caccia…tutto mi trattiene dall’appoggiare il joypad e trovare qualcosa di nuovo da provare. Anche FF XV mi aveva dato in parte questa sensazione, anche se li non era tanto il mondo di gioco quanto il sistema di combattimento a divertirmi. E infatti non tocco FF XV da quando l’ho finito.

Visto che in questi giorni siamo in tema Monster Hunter (è uscita la Beta per PS4), mi sento di dire che dopo questo Horizon, Monster Hunter diventa quasi secondario: la possibilità di cacciare le macchine è del tutto simile al cacciare le prede di MH, con la differenza che è molto meno macchinoso, meno farmoso e soprattutto meno inutilmente complesso. Per cui, francamente, piuttosto che acquistare Monster Hunter, giocherei altre 50 ma anche 100 ore ad Horizon.

Ci sono videogiochi che entrano nel cuore per l’ambientazione (Bioshock), altri per le emozioni che suscitano (The Last of Us), altri ancora, i più rari, perchè sono semplicemente dei giochi BELLI, belli da giocare, emozionanti, coinvolgenti e che ti spingono a volerne ancora, ancora e ancora. Questo Horizon per me entra in quest’ultima categoria; magari non è il titolo più emotivamente coinvolgente, ma sicuramente è uno di quelli più divertenti e ben fatti che io abbia giocato recentemente. Sicuramente uno dei miei videogiochi preferiti di quest’anno, e di diritto tra i miei preferiti di sempre.

P.S.: Non ero molto convinto nell’acquisto del DLC, ma ora che ho finito la quest principale, l’idea di averne di più, mi intriga moltissimo. Vi terrò aggiornati.

Annunci

Un pensiero su “HORIZON ZERO DAWN – RECENSIONE [SPOILER FREE]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...