PROGETTI SULLA SCRIVANIA

Eccoci qua, a conversare amabilmente un’altra volta. Sono passati parecchi mesi dall’ultimo post, e non è stato un periodo prolifico dal punto di vista videoludico o di crescita del blog, anzi. Però mettere in piedi tutto questo mi è costata non poca fatica, e quindi è naturale che voglia tener vivo questo progetto che, nel bene e nel male, è legato alla mia passione per i videogiochi in modo indissolubile.

Quando ho mollato (non per scelta, ma per necessità dettate dalla vita), avevo per la testa davvero un sacco di progetti, un sacco di idee. Bene. Tutte svanite, tutte sfumate, tutte rese irrealizzabili da varie situazioni che si stanno creando nel mio privato; però il blog sopravviverà, anzi, ho in mente di farlo tornare in auge proprio come un tempo.

Per questo sto riflettendo su quanto sia necessario fare per riacquisire fiducia, credibilità e simpatia da voi, chi mi ha letto e mi legge da svariato tempo. Devo avere più consistenza, più costanza e contenuti di caratura maggiore. Sui primi due aspetti non è necessario lavorare molto, sul terzo c’è da concentrarsi un po’ di più.

Quindi, come tradurre tutto questo?

Basandomi più sulla qualità che sulla quantità, voglio far si che ogni post di questo blog sia “memorabile”, che racchiuda in se un pensiero forte, sia che si tratti di una recensione, sia che si tratti di un DEEP INSIDE su un particolare aspetto del mercato videoludico. Per questo voglio rispettare la programmazione del blog, senza però rendere i post quotidiani. Tante volte mi è capitato di scrivere cose tanto per riempire il bianco del monitor; non mi va più. Preferisco fare uno o due post a settimana, ma di impatto, sia per me che per voi. Dev’esserci voglia, convinzione e preparazione in quel che scrivo.

Così abbiamo risolto il problema della qualità. Ma come conciliare meno post e maggiore costanza e consistenza?

Ho pensato ad un nuovo formato di post, che chiamerò FLASH: saranno poco più lunghi di un tweet e tratteranno un po’ di tutto, da notizie del mercato a mie personali esperienze. Ovviamente data la brevità, questi avranno una cadenza più frequente rispetto ai post tradizionali, ma logicamente, un contenuto piuttosto povero. In questo modo otterrò due piccioni con una fava: sarò continuamente costretto ad essere attivo sul blog e quest’ultimo tornerà a generare un buon traffico, che non fa mai male.

Cosa ne pensate di queste idee? Fatemelo sapere, la vostra opinione per me è davvero importante. Altrimenti, non sarei tornato.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...