WEEKLY NEWS – NUOVE FORME DI ALOLA E MOSSE Z ESCLUSIVE

Che fosse un’annata all’insegna dei mostriciattoli tascabili di casa Nintendo, si era capito già per il significato che ha questo 2016 per il brand giapponese: ventesimo anniversario e dopo 20 anni Pikachu e amici ancora riescono ad emozionare giovani e meno giovani.

Che questo 2016 però fosse così importante per i Pokemon non era dato saperlo, almeno fino a qualche mese fa. Dopo l’annuncio ufficiale dei titoli Sole e Luna, in uscita a Novembre, è stato un continuo susseguirsi di annunci più o meno importanti, atti ad aumentare l’attesa in vista dell’uscita di quelli che con tutta probabilità saranno i giochi più rivoluzionari della storia del titolo, e di questo ne abbiamo già parlato in questo post.

Proprio qualche giorno fa, il 1 settembre, c’è stato l’ultimo annuncio, abbastanza compatto e breve, in cui venivano anticipate la forma Alola di Rattata, ossia una forma alternativa a quella classica, e le mosse Z, la vera novità di questi titoli, esclusive per alcuni Pokemon, tra cui Snorlax.

Mi son sempre detto favorevole a questa piccola rivoluzione che Game Freak ha deciso di intavolare dopo 20 anni di meccaniche ormai diventate ripetitive. Ora però mi sto chiedendo: ma queste novità non sono un po’ troppo “infantili”? Comprendo in toto la necessità di attirare un pubblico di fascia d’età bassa, che ultimamente sta abbandonando  i videogiochi della serie principale per preferirne la serie animata, ma non vorrei che calcando troppo la mano, Nintendo finisca per perdere o più semplicemente deludere quello zoccolo duro di appassionati, tra cui mi inserisco anche io, che da circa 20 anni acquista regolarmente i videogiochi.

La speranza è che queste novità siano davvero un’innovazione significativa per quanto riguarda il gameplay della serie, e soprattutto che possano portare una folata di aria fresca in un mondo competitivo che dall’uscita delle mega-evoluzioni, si è appiattito sempre di più costringendo i giocatori a scelte obbligate pur di essere, appunto, competitivi in sede di torneo.

Tante aspettative, tanto hype, tante voci…le premesse per la delusione cocente ci sono tutte; ora sta a Game Freak e a Nintendo smentirci. E spero davvero che ci riescano.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...