HO PROVATO POKEMON GO

Ciao caro NERD lettore.

Si, sono un bulletto. Ho provato in anteprima una versione alpha di Pokemon GO; non che sia particolarmente difficile da reperire, ormai su Facebook te la tirano dietro da ogni parte. Ufficialmente il gioco uscirà il 15 luglio ma poterlo provare con più di una settimana di anticipo è stata una bella sensazione. O forse no.

Metto mille mani avanti: non è il tipo di gioco Pokemon che avrei voluto vedere e questo lo so da quando è stato presentato il gameplay, probabilmente nemmeno ci giocherò per più di qualche ora. Non sono una di quelle che persone che “Dato che è un gioco Pokemon ci giocherò per forza!!”, per quanto io adoro la serie giapponese. Non sono cascato nelle lusinghe di Pokken e non cascherò nemmeno in questo piccolo trabocchetto spilla-soldi di Nintendo-Niantic.

Ma parliamo del gioco: come dire, non è proprio un gioco semplice, nel senso che non ti puoi sedere sul divano e giocarci. Appena avviato ti viene logicamente richiesta la localizzazione GPS e quando ti trova sulla mappa della tua città, scopri che, cazzarola, devi uscire di casa per catturare Pokemon, andare alle palestre, prendere le PokeBall…ma tu stai cagando, per cui nulla. Non c’è davvero niente che tu possa fare se non ti muovi; non che io abbia problemi di mobilità, però facendo un lavoro sedentario, che non mi permette di girare in lungo e in largo, mi risulta difficile poter giocare. Lo sapevo che sarebbe stato così e d’altronde, anche nel mondo Pokemon, se non esci di casa non potrai mai incontrare un Pokemon.

Il fatto è che era un mondo magico proprio perchè era un mondo sul tuo divano, in bagno, nel letto. Se devo uscire per catturare Pokemon, scusatemi tanto cari mostriciattoli, ma fuori ci sono cose molto più interessanti di voi e lo penserei anche se fossi un ragazzino di 10 anni con lo zaino di Pikachu.

La mia esperienza con il gioco si è fermata qui; si perchè dopo aver catturato Bulbasaur come primo Pokemon e un Clefairy che era disgraziatamente vicino a me, mi sono reso conto che avrei dovuto finire i miei bisogni corporali, infilarmi le scarpe, saltare il meritato pranzo e perdere parte della pausa per andare a catturare quel Rattata vicino al palazzo del Comune. Diciamo che il gioco non valeva proprio la candela.

Questo post non vuole essere un elogio alla sedentarietà, anzi, chi mi conosce sa che sono un tipo sportivo; semplicemente critico una scelta di gameplay a mio parere poco azzeccata, quando scelte più ordinarie avrebbero reso il gioco meno rivoluzionario, ma sicuramente più fruibile e godibile per tutti.

Mi brucia dirlo ma la mia è una bocciatura secca.

Dimmi la tua, se hai avuto modo di provarlo e perchè mi dovrei ricredere. Ricordati poi di seguirmi su tutti i social network e di essere sempre NERD senza vergogna.

Ci vediamo presto con tantissime novità e come al solito, grazie per la lettura.

See you soon!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...